« Tutte le news

News

La Repubblica – Il Gruppo Sabelli, eccellenza casearia

19 settembre 2017

Corporate

L’azienda. Nato nel 1921 a Boiano, nel Molise, come un piccolo caseificio, oggi è tra le società leader nel mercato.

Il Gruppo Sabelli, eccellenza casearia

Tradizione, qualità e bontà descrivono i prodotti della società marchigiana che, dal 2016, ha ampliato il mercato

La storia del gruppo Sabelli ha radice nell’Italia degli anni Venti del Novecento quando, Nicolangelo Sabelli, insieme al figlio Archimede, dà avvio ad un piccolo caseificio a Boiano, la “patria del fiordilatte”, nel Molise. Fondamentali gli anni ’50, il periodo post guerra, in cui aveva iniziato una crescita inarrestabile grazie al trasferimento dell’attività nelle Marche, che è culminata nel 1977, anno di apertura dell’attuale stabilimento nella zona di Ascoli Piceno. Oggi, quello che era nato come un modesto caseificio, si è trasformato in un imponente azienda guidata da Angelo Davide Galeati e Simone Mariani che rappresentano la quarta stagione della famiglia Sabelli.

I PRODOTTI

Tradizione, qualità e bontà sono le tre parole chiave per descrivere i prodotti del marchio Sabelli. La tradizione è quella casearia che vanta una storia familiare consolidatasi nel tempo; la qualità è quella data dalla sicurezza industriale garantita ai consumatori dalle numerose certificazioni qualità che permettono di ricostruzione ogni fase della lavorazione con un processo controllato lungo la filiera produttive e, infine, la bontà che è confermata delle proprietà organolettiche dei prodotti e da un gusto inconfondibile.

Mozzarelle, ricotte, formaggi freschi, scamorze e caciotte, ma anche burrata, stracciatelle e trecce  (le ultime nate) sono prodotte con il latte proveniente dalle fattorie del Gran Sasso, una gamma di specialità ampia e completa, proposta con una scelta diversificata anche all’interno della stessa classe di prodotto, per rispondere ad ogni esigenza e mantenere intatte le caratteristiche di freschezza, dolcezza del gusto e delicatezza del palato.

Non bisogna dimenticare che l’azienda marchigiana è stata la prima a inventare,  vent’anni fa, i bocconcini di mozzarella da 15 grammi, che oggi sono proposti da tutti i brand; questo a conferma del continuo spirito di innovazione del marchio.

IL GRUPPO SABELLI SPA

Sabelli oggi rappresenta il secondo polo per la produzione di mozzarelle ed è leader incontrastato nella vendita di stracciatella e burrata (dati Gdo), i nuovi prodotti che hanno riscontrato un successo immediato.  Il caseificio Sabelli ha da sempre prodotto formaggi freschi di alta qualità per un consumatore attento e disposto per questo motivo ad investire più risorse, tuttavia il gruppo ha espresso la volontà di essere presente in tutti i segmenti del mercato, dai prodotti di nicchia fino al mass market , con l’acquisizione nel 2016 della complementare Travisanalat  di Castelfranco Veneto e della Ekolat di Vipava, in Slovenia, una strategia concepita proprio per rispondere alla concorrenza tedesca, che ha permesso di raddoppiare la produzione.

In questo modo il Gruppo Sabelli viene ora incontro alle esigenze di tutti i consumatori garantendo, accanto ai formaggi freschi con il marchio Sabelli, prodotti caseari con prezzi più bassi, presenti anch’essi in tutti i supermercati nazionali.

AMBIENTE E PROGETTI FUTURI

Si tratta di un gruppo che guarda al futuro, con un’attenzione costante per lo sviluppo, l’innovazione e l’espansione verso nuovi mercati e al rispetto dell’ambiente grazie alla Green Strategy aziendale che prevede il risparmio di grandi quantitativi d’acqua potabile, grazie al riciclo dell’acqua ricavata dal siero del latte per i lavaggi industriali, oltre alla produzione interna di energia elettrica con i pannelli fotovoltaici.

Tra i prossimi progetti l’ideazione di altri prodotti senza lattosio legati al wellness.

 

fonte: la Repubblica – 15 settembre 2017

 



Condividi